ECONOMEDIA  
Economic Analysis and Communication Institute
Ultimissime: 

Lavoro

Cerca nelle News



Berlusconi: sì ai decreti Imu ed Iva in 7 giorni. Poi al voto. Perché così non si governa

La decisione di far dimettere i ministri è stata mia. Lo ha detto Silvio Berlusconi, nel corso della riunione dei gruppi del Pdl. «Ho deciso da solo nella notte perchè gli italiani non capivano come facevamo a stare al governo con la sinistra se i nostri deputati si erano dimessi», ha detto Silvio Berlusconi nel corso della riunione del gruppi Pdl alla Camera. Nella sala della Regina di Montecitorio sono riuniti deputati e senatori del Pdl. Le dimissioni, ha detto ai uoi parlamentari, sono «la più grande manifestazione d'affetto», «il più bel regalo che mi avete fatto». La riunione dei parlamentari del Pdl si é svolta con il solo intervento di Berlusconi e si é conclusasenza repliche né dibattito. E il Cavaliere è pronto a spiegare agli italiani le ragioni del suo strappo con il ritiro dei ministri pidiellini dal governo Letta.

Sì ai decreti Imu e Iva in 7 giorni poi si vada a votare
Assicuriamo l'approvazione in una settimana del decreto sulla seconda rata dell'Imu e la legge di stabilità senza un aumento delle tasse. Poi però - ha detto Silvio Berlusconi ai gruppi parlamentari del Pdl - si vada a votare. Per il decreto Iva abbiamo le coperture per 10 miliardi, é assurdo aumentare il costo della benzina o introdurre nuove tasse, ha sottolineato Berlusconi. Poi puntiamo alle urne, perché non si riesce a fare riforme vere.

No a governicchi
«No a governicchi con maggioranze raffazzonate, transfughi e con gente scappata di casa», ha detto Berlusconi ai suoi.

Cicchitto critico: o ritiro delle dimissioni o sì alla fiducia
«Mi sarei augurato che all'intervento di Berlusconi fosse seguito un dibattito, anche convocando un'altra riunione domani», ha commentato Fabrizio Cicchitto, al termine della riunione. «Per fare quello che il presidente Berlusconi ha proposto, ovvero votare una serie di decreti in una settimana, sarebbe stato opportuno chiedere il ritiro delle dimissioni dei ministri», ha detto Cicchitto, spiegando che «altrimenti dobbiamo votare la fiducia al governo». Dice che all'interno dell'assemblea ha chiesto di intervenire, ma mi è stato negato. «La situazione non è affatto chiarita - ha commentato Cicchitto - nella relazione di Berlusconi ci sono elementi di novità, ma serviva un ulteriore approfondimento. Se non oggi, magari domani in un'altra assemblea».

Si dimettano anche i sottosegretari
Anche i sottosegretari del Pdl rassegnino le loro dimissioni, avrebbe chiesto il presidente del partito, Silvio Berlusconi, durante l'assemblea congiunta dei gruppi, a quanto riferiscono fonti parlamentari.
(da IlSole24Ore)

© Copyright 1995-2009 EconoMedia - Economic Analysis and Communication Institute