ECONOMEDIA  
Economic Analysis and Communication Institute
Ultimissime: 

Lavoro

Cerca nelle News



Deputati in pensione? Continuiamo a dar loro € 1 milione all'anno per i viaggi

Forse pochi lo sanno: noi contribuenti continuiamo a dare 1 milione di € all’anno per i viaggi degli ex deputati. Il bilancio è on line sul sito di Montecitorio. Sfogliando il dettaglio delle spese correnti si scopre il capitolo "Rimborsi di viaggio ai deputati cessati dal mandato": nel 2013 è stato di 900mila €, per il 2014 è confermato a 900mila. Dagli Uffici della presidenza della Camera viene spiegato che il contributo totale viene ripartito tra tutti gli ex onorevoli in base a un criterio di anzianità: per cui un deputato della scorsa legislatura, per i suoi viaggi, riceverà un contributo maggiore di chi è stato parlamentare molti anni addietro. L’anno scorso il M5S presentò, in sede di approvazione del bilancio, un ordine del giorno che chiedeva la soppressione di quella voce. I questori erano disposti ad accoglierlo con una riformulazione che non prevedeva l’abolizione totale ma un abbattimento significativo della spesa poichè già, per gli ex deputati c’era la riduzione del vitalizio e l’aumento per i contributi per le pensioni dirette. I M5S non accettarono la proposta e chiesero di mettere in votazione il loro ordine del giorno che fu respinto dall’aula. Ed all’Ufficio di presidenza non è rimasto che confermare la voce di spesa. Ma non è l’unico spreco della casta. La Camera dei deputati spenderà, nel corso del 2014, 26mln155 mila € per locare palazzi e appartamenti. L’affitto di uffici assorbe 24milioni 830 mila €, di depositi 1 mln210mila €, a queste somme si aggiungono 115mila € di "oneri accessori". Le spese di manutenzione ordinaria di fabbricati, impianti e attrezzature ammonta a 13mln10 mila €. Dopo Berlusconi, Monti e Letta, cosa è cambiato con Renzi? Assolutamente nulla. Anzi, direi che va peggio.
(Aldo Primicerio)

© Copyright 1995-2009 EconoMedia - Economic Analysis and Communication Institute