ECONOMEDIA  
Economic Analysis and Communication Institute
Ultimissime: 

Lavoro

Cerca nelle News



Vitalizi, legge ridicola ed ignobile. Linea retta tra esclusi e graziati.

(vai su Continua ed apri il link correlato)
In tanti ce la fanno a mantenere la pensione dopo la legge burla votata dalla ignobile casta dei politici, dal Pd fino a Forza Italia. Una legge che tira una linea netta tra esclusi e graziati, per un criterio ridicolo, la condanna a due anni e soprattutto per la riabilitazione, che in pratica dovrebbe consentire a tutti di intascare il malloppo a spese dei contribuenti. Perde il vitalizio un campione della Prima Repubblica come Arnaldo Forlani, condannato a due anni e quattro mesi per finanziamento illecito dei partiti nell’inchiesta Enimont, che dovrà rinunciare a 5.691 euro e 60 centesimi. Ma anche protagonisti della storia più recente condannati per reati gravi come Cesare Previti, colpevole di corruzione in atti giudiziari, che finora ha incassato 3.979,06 euro al mese, oppure Totò Cuffaro che in cella a Rebibbia dove sconta una pena a sette anni per favoreggiamento aggravato della mafia, si vede recapitare ogni mese 5.154,79 euro. O ancora Marcello Dell’Utri che invece è detenuto nel carcere di Parma e prende 4.424,46 euro. E anche Silvio Berlusconi è nella lista. Ci sono anche quelli che si salvano, però. Claudio Martelli, con i suoi 4.684,19 euro al mese che continuerà a intascare nonostante il coinvolgimento nell’inchiesta Enimont, con sentenza definitiva di otto mesi. E composta anche da Gianni De Michelis, con un vitalizio di 5.174,79 euro, finito nell’inchiesta sulle tangenti per le autostrada del Veneto, condannato a 4 anni in primo grado, poi ridotti con il patteggiamento a un anno e sei mesi, oltre ai sei mesi per l’affare Enimont. Comunque sotto la soglia di sicurezza dei due anni, fissata nella delibera di ieri. In pratica chi aveva beccato condanne anche oltre i 4 anni, con il patteggiamento, ha ridotto a 1 anno e 6 mesi, salvando il malloppo. Come Giorgio La Malfa, che salva il vitalizio da 5.759,87 euro nonostante la condanna a sei mesi per finanziamento illecito ai partiti.

Link correlato:

youtu.be/1O87YJcCtt0

© Copyright 1995-2009 EconoMedia - Economic Analysis and Communication Institute